Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.roma122.it/home/sbandieratori/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 5058
La Storia | Sbandieratori Roma122

La Storia

Come Nascono Gli Sbandieratori

Questa bella avventura ha avuto inizio nel 1990, in occasione di un torneo di espressione del nostro gruppo: “perché non portare qualcosa di veramente nuovo ??”.

Sbandieratori a Barcellona 2006E così, assistendo ad uno spettacolo degli sbandieratori di Vignanello nacque l’idea. Avevamo per l’occasione delle aste di bachelite, bandiere ricamate e cucite da noi, costumi di fodera, due tamburi e 12 sbandieratori. L’effetto spettacolare, ma il torneo come al solito lo hanno vinto i lupetti (come al solito i più piccoli inteneriscono il cuore delle giurie), ma l’idea si è consolidata, ai ragazzi piacque e così è diventata una nostra tradizione. Nel 1993, visto l’entusiasmo dei ragazzi cominciammo a curare meglio i costumi, le aste delle bandiere e le bandiere stesse. Nel tempo questa attività ci ha portato a tante esperienze interessanti, ci ha aperto tante porte ma soprattutto dobbiamo dire che è diventata un’ottima colla per i ragazzi del nostro gruppo ed un’ottima forma di “educazione non convenzionale”, insegna infatti ad essere una squadra, a dover contare l’uno sull’altro e a impegnarsi per raggiungere un obiettivo comune. Lungo il nostro cammino abbiamo incontrato tante persone che ci hanno aiutato ed incoraggiato: in particolare vogliamo ringraziare gli sbandieratori di Vignanello per i primi rudimenti, gli sbandieratori di Cori, di Assisi, di Amelia e dell’Aquila che ci hanno ospitato ed hanno avuto la pazienza di misurarsi con noi e darci tantibuoni consigli.sbandieratori_s1

 

Il Nostro Gruppo

Un’ultima osservazione: noi siamo prima scout e poi sbandieratori. Questa affermazione abbiamo dovuto imporci per non perdere di vista i nostri obiettivi educativi. Sappiamo che dedicando tempo agli allenamenti in mezzo a tante altre attività, cambiando parzialmente la squadra ogni anno (dopo 5 anni termina il ciclo educativo scout) non diventeremo mai degli specialisti e forse non arriveremo mai ad un concorso nazionale ma lo stesso vogliamo condividere questa passione. Infine da noi sbandierano o suonano tutti i membri del gruppo, indipendentemente dalla bravura personale: questo per noi vuol dire essere una comunità che tutto condivide e nella quale ciascuno aiuta il più debole.

Pin It on Pinterest

Share This